Benvenuti in NWO Blog.

Questo blog vuole offrire informazioni sul tema del Nuovo Ordine Mondiale (o NWO: "New World Order").
I mass-media non parlano di questo genere di storie e notizie, ma sono tutte documentate e verificabili.
Il Nuovo Ordine Mondiale sta per arrivare, non permettiamogli di farlo.
Questo blog aderisce alla campagna di sensibilizzazione sul tema delle scie chimiche.

09 febbraio 2008

Morgellons e Corriere della Sera

... .. . .. ...
(clicca per ingrandire)


Per la serie: non si finisce mai di stupirsi del mondo..
Il Corriere della Sera s'è accorto del morbo di Morgellons.

Riporto la notizia per intero al solo scopo di evitare eventuali sparizioni della stessa dal sito web originale (non sarebbe la prima volta, con certi tipi di informazioni).
----

Ai malati spuntano fibre dalla cute che li costringono a grattarsi fino a sfregiarsi


Bollato fino ad ora come patologia psichiatrica sarà oggetto di studio presso il Cdc di Atlanta


ATLANTA (USA) - Per anni erano stati bollati come dei pazzi. Ma ora sarebbero stati riconosciuti semplicemente come i portatori di una malattia sconosciuta.
Una sindrome che fa spuntare dalla pelle fibre colorate sconosciute e granuli neri, con un prurito tale che le persone colpite si grattano fino a sfregiarsi.
Sintomi lamentati da migliaia di americani e che ora potrebbero essere riconosciuti portatori di una patologia specifica: il morbo di Morgellons.

LA MALATTIA - Il morbo di Morgellons, bollato per anni dalla comunità scientifica come una patologia psichiatrica, è ora oggetto di studio da parte dei Centers for Disease Control and Prevention (Cdc), l'organo statunitense di ricerca e prevenzione della malattie.
Lo studio, condotto in collaborazione con la divisione di ricerca del consorzio medico "Kaiser Permanente" della California del nord, va a colmare anni di fenomeni di autoaggregazione spontanea di persone colpite dagli stessi sintomi.
La maggior parte dei pazienti, liquidati come matti e accusati di procurarsi da soli le lesioni, si è riunita dal 2002 in una fondazione, la Morgellons Research Foundation, creata da Mary Leitao, che ha anche coniato il nome del morbo su una patologia simile descritta nel 1600.
Il sito della fondazione ha 11000 iscritti, la maggior parte abitanti in California, Texas e Florida: lamentano tutti strani fenomeni della pelle come forte prurito, granuli catramosi e filamenti bluastri, rossi e traslucidi che emergerebbero dalle lesioni. In molti hanno ricevuto la diagnosi di «allucinosi parassitaria», l'ossessione di essere invasi da parassiti.

NUOVO STUDIO - La patata bollente è passata infine ai Cdc che, spiega Michele Pearson, esperto dell'agenzia americana, hanno deciso di occuparsi di questa «condizione cutanea sconosciuta», dopo aver ricevuto molte richieste di intervento, in media cento al mese da novembre 2006, da parte di cittadini e medici, ma anche membri del Congresso.
I pazienti coinvolti nello studio, il primo finalmente condotto per scoprire cause e trattamenti del morbo di Morgellons, si sottoporranno a esami medici, dermatologici e psichici, inclusi esami del sangue e biopsie cutanee.
I primi risultati per risolvere il mistero si aspettano per la fine dell'anno.
Precedentemente ci aveva provato Randy Wymore, del Centro per lo studio del morbo di Morgellons della Oklahoma State University's Center for Health Sciences di Tulsa, raccogliendo le fibre che uscirebbero dal corpo dei pazienti e sottoponendole ad analisi nel laboratorio del dipartimento di polizia di Tulsa.

I filamenti sono stati confrontati con i 90.000 composti presenti nel database del laboratorio, senza trovare nulla di simile. Le fibre, bruciate a 700 gradi, si sono annerite ma non distrutte.

8 febbraio 2008

----
Non sarebbe la prima volta nella storia che cittadini inermi subiscono le conseguenze (spesso nefaste) di contaminazione voluta o accidentale da parte di sostanze rilasciate in programmi segreti militari/governativi.
Gli USA, poi, in questo hanno fatto scuola.

Bacilli e spore fungine portatrici ci svariate malattie, anche mortali, gas e altre sostanze chimiche nocive, irritanti o tossiche, radioattività, composti di sintesi per la guerra bio-chimica.. Sulle teste dei cittadini sono state rilasciate tonnellate di elementi durante il '900, spesso in programmi di sperimentazione degli effetti sul corpo umano di nuove sostanze, o di patogeni modificati in laboratorio.

Siamo sempre stati carne da macello, cavie inconsapevoli che per di più sono tenute a sovvenzionare gli apparati governativi che li avvelenano.

Prima lo capiamo, meglio è per tutti.

----
Grazie a Berbero per la segnalazione sui forum di LuogoComune.net

5 commenti:

Santaruina ha detto...

attentissimo e aggiornatissimo il corriere...

mah...

un saluto cara Gaia :-)

Blessed be

p.s.: ti ho rubato il bannerino del no-voto :-)

Gaia ha detto...

Caro Santaruina, è sempre un piacere quando passi da queste parti :)

Il bannerino del non-voto è lì apposta per chi voglia usarlo: basta cliccarci sopra e si può scaricare una cartella con varie combinazioni di colore.
Così, giusto per essere chiari in mezzo a un sistema che fa invece dell'ambiguità e della confusione i propri pilastri.

Timmy ha detto...

La mostruosità delle nefandezze perpetrate ai danni dell'umanità, sembra non avere limiti.E' ora che si levi sempre più alto il grido di coloro che non sono più disposti a subire passivamente tutto ciò.
Grazie per il tuo lavoro di denuncia.

corrado ha detto...

segnalo due link sulla tematica "cavie umane/esperimenti militari/" a cui si accenna nel post:

cavie umane militari aziende farmaceutiche

ancora su cavie umane esperimenti medici e militari

Gaia ha detto...

Timmy, grazie a te :)
Siamo meno di quanto immaginiamo, me ne sto rendendo sempre più conto.

Corrado, grazie per i link, ne approfitto per farti i miei complimenti per l'ottimo lavoro che hai fatto; e consiglio a tutti di leggere quei post, con l'agghiacciante cronologia delle sperimentazioni segrete USA su popolazione civile inerme. (Per lo meno quelle conosciute.. e nei soli USA).

Appena ho tempo mi piacerebbe mettere il tutto su pdf e inserirlo tra i files scaricabili dalla mia "area download".

buon fine settimana a tutti