Benvenuti in NWO Blog.

Questo blog vuole offrire informazioni sul tema del Nuovo Ordine Mondiale (o NWO: "New World Order").
I mass-media non parlano di questo genere di storie e notizie, ma sono tutte documentate e verificabili.
Il Nuovo Ordine Mondiale sta per arrivare, non permettiamogli di farlo.
Questo blog aderisce alla campagna di sensibilizzazione sul tema delle scie chimiche.

27 luglio 2007

Riflessioni sparse

In questo intermezzo che mi concedo nel mezzo di un periodo particolarmente denso di impegni, vorrei pubblicare un breve scambio di e-mail che ho avuto con un lettore del blog.
In genere preferisco pubblicare solo dati di fatto, notizie, informazioni, tenendo per me quelle che possono essere
riflessioni o personali opinioni. Credo però che questo scambio di mail possa offrire un qualche spunto interessante, per cui pubblico le mie risposte "ripulite" dei riferimenti al singolo destinatario in modo da renderle dirette a tutti "voi" piuttosto che al singolo "tu"..


Perché il Nuovo Ordine Mondiale.

Se i potenti hanno già denaro in quantità immense, che cosa li spinge a perpetrare simili nefandezze e piani diabolici contro il resto dell'umanità?
Che cosa vogliono di più, di quanto già non hanno?

In tutta sincerità, io non so per quali motivi facciano tutto questo, posso solo fare delle ipotesi; ma non posso avere la certezza perché vorrebbe dire che so entrare nelle loro teste, e questo è impossibile. Davvero non mi riesce di ragionare come loro.
Però rispondo comunque: non saranno risposte certe, ma.. bisogna accontentarsi di ipotizzare.

Nemmeno io credo sia questione di soldi: ne hanno già talmente tanti che credo sia assurdo possa importargliene qualcosa. Penso sia più una questione "psicologica": una questione di POTERE.

Il potere è una brutta bestia. Credo che queste persone (definirle persone mi fa venire il voltastomaco, ma non mi sento nemmeno di chiamarle bestie, perché le bestie non fanno così) siano del tutto possedute da una sete insaziabile di potere: il potere di giocare con la vita altrui, di tenere sotto controllo miliardi di altre persone.
Il potere di decidere della vita e della morte dei propri simili.

Trovo che questo sia terrificante, e abominevole, ma penso anche che sia un'ipotesi plausibile.
Certe persone hanno una spasmodica voglia di sottomettere gli altri, magari solo perché è l'unico modo che trovano per sentirsi superiori. Concetto molto stupido, ma qualcuno (s)ragiona così.

In sostanza, quindi, non posso dare risposte certe. Nemmeno io so perché qualcuno abbia ideato e portato avanti questo folle progetto, per cui già milioni di persone sono morte e altre moriranno e soffriranno.

Teniamo presente anche che questi pazzi criminali molto spesso sono legati a pseudo-credenze esoteriche, a culti luciferini, per cui sono convinti addirittura che ci sia un fine o una ragione sovrannaturale per fare quel che fanno.
Mi vengono i brividi a pensare che possano esistere esseri umani così, ma le prove sono lì da vedere (per esempio nel mio post "L'atomica, l'ONU e gli stati canaglia").

L'ultima frase della e-mail del lettore ("Non so più a cosa credere") è una frase che anch'io ho ripetuto spesso... E così molti altri.
Di fronte a questi abissi, a questo orrore, la nostra mente non ha più appigli.

L'unico consiglio che posso dare è questo: trasformiamo l'incredulità, lo sgomento e la rabbia in qualcosa di positivo.
Informiamoci e informiamo gli amici.
Diffondiamo le notizie di cui veniamo a conoscenza, e sempre più persone saranno coscienti dell'enorme inganno in cui ci tengono.
Così facendo, sempre più persone vedranno la realtà per quella che è, e si rifiuteranno di credere ciecamente alle fandonie che spacciano sui mezzi di (dis)informazione di massa. Non ci piglieranno per i fondelli ancora per molto.

----
Potere a pochi. Paura per tutti gli altri.
E "paura=controllo".

----

Aprire gli occhi è doloroso, ma necessario. Per lo meno, se non vogliamo continuare a vivere come dei robot.
E non preoccupiamoci se, soprattutto all'inzio della nostra opera di diffusione delle informazioni, molti ci prendono per pazzi: ognuno ha i suoi tempi e modi, prima o poi penso che anche loro ci arriveranno (solo che arrivarci tardi fa prendere una batosta ancor più dura).
All'inizio ci si sente smarriti, ma poi la rabbia si trasforma in volontà di agire, e di realizzare con la nostra vita qualcosa di positivo.

11 commenti:

Pensiero ha detto...

Effettivamente è responsabilità da parte delle persone che sanno informare gli altri. Riguardo gli scopi e la psicologia di queste persone, esiste una percentuale di personalità antisociali, la cosa è stata delineata e studiata fino in fondo anche da ricercatori del passato come L. Ron Hubbard.si stenta a credere la personalità antisociale da parte di quelli che antisociali non lo sono, ma esistono e anche se sono una minoranza in percentuale hanno il loro effetto sugli altri. ci sono tanti esempi che in questo blog è inutile elencare.

dj sdong ha detto...

sono d'accordo al 100% e sono veramente felice di aver scovato il vosto sito. (ovviamente subito rss-ato)

provo a cercare un motivo anche io.
mmmh....il potere da sensazioni piu forti anche del sesso?? probabile... come quelle persone che scommettono in borsa.. si dice che il rischio dia una carica maggiore del sesso.

mah... cosa può dare di piu del rapporto con un essere meraviglioso, dolce ed elegante come la donna?? per me è inconcepibile :)

Gaia ha detto...

Ultimamente sto pensando che questi dementi credano davvero nei riti che fanno, e ci credano profondamente.. riti pseudo-esoterici tesi a convogliare le energie della gente; in quest'ottica, questi esseri sub/umani trovano un fine 'supremo' per il loro potere, e quel che è peggio trovano una giustificazione 'assoluta' per i loro atti più efferati e disumani.
Certamente, per noi comuni mortali, entrare nelle loro menti bacate dove il buon senso è bandito è impresa troppo ardua.. e personalmente non ci tengo nemmeno.
buona settimana :)

Anonimo ha detto...

è ovviamente la logica del capitalismo.
Il desiderio di sopraffare i più deboli per acuisire ricchezza e potere.
E' la voglia di conservare il potere tenendo nella divisione e nell'ignoranza i popoli,il proletariato.
E quindi per fermare questo potere io dico "proletari di tutti i paesi unitevi!
Tale ordine deve portare all'omologazione e al conformismo di massa e alla morte dell'anima.

Gaia ha detto...

Mi spiace si sia ancora al livello di capitalismo/proletariato.. Gli slogan ideologici sono una gran brutta cosa e son duri a morire, fanno parte di quel (ahinoi) efficacissimo gioco del divide et impera.

Emilio ha detto...

sono assolutamente d'accordo con Gaia. gli slogan proletari unitevi non c'entrano un cavolo!!! Dispiace che questo sito, che considero così bello, venga interpretato come qualcosa che difende i "valori" comunisti.

Gaia ha detto...

Ciao Emilio, scusa il ritardo.
Mah, più che accusarmi di 'comunismo', mi sembra che molti anonimissimi che sbarcano su questi lidi si limitino a lanciare uno slogan tipo "Ma cos'avete contro il governo globale? è una buona cosa" e blabla vari, senza argomentazioni di sorta.
Le divisioni poi non fanno che aumentare gli attriti di una "guerra fra poveri(cristi)" che non hanno ancora capito che qualcuno, dietro le quinte, ride e gode dei nostri affanni e tentativi di parteggiare per questo o quello, di volta in volta per il nero contro il bianco, o per l'ateo contro il credente, o per il milanista contro lo juventino, o per l'operaio contro il panettiere...
Viviamo col cervello intriso di slogan, ma non ce ne accorgiamo.

buoni giorni :)
Gaia

Jova ha detto...

Gaia, secondo me molti di quegli "anonimissimi" che sbarcano qui e fanno commenti a favore del NWO, sono utenti fake.
E' una sorta di censura psicologica.
In rete tutto è pubblicabile, anche siti come questi che vanno contro il vero potere (e quindi la censura vera e propria non c'è).
Però spesso si prova a ridicolizzare certi argomenti, affinchè la gente non li prenda sul serio (censura psicologica).
Quindi queste pagine non le censurano ma creano utenti fake per "ridicolizzarle".
Poi ovviamente potrebbero anche essere commenti veri.
Comunque guarda qui:
http://www.youtube.com/watch?v=TFcHeI9BAPA.

Riguardo al "perchè" del dominio del mondo, secondo me si tende a tralasciare la chiave storica.
Questo non è un processo nato negli anni '60.
Ma è un processo che va avanti da secoli.
Nel Medioevo la classe aristocrativa controllava il sistema economico (latifondo, feudalesimo, etc.)
Ma fin dal primo Rinascimento (e quindi dall'inizio dell'età moderna) un nuovo ceto sociale comincia ad emergere, ovvero quello dei mercanti, dei banchieri.
La Rivoluzione Francese è stato il roversciamento totale del sistema di potere e quella nuova classe emergente che stava acquisendo potere economico tra '500 e '600, acquisisce anche potere politico.
Poi dall' Ottocento ad oggi il passo è breve: il completamento della trasformazione.
Mancava soltanto un radicale cambiamento "politico".
E così pian piano tutto il mondo prese la forma dello Stato Nazionale.
I primi Stati si formarono nel '600 (Francia, Inghilterra), altri nell'800 (Italia, Germania) e attraverso le Grandi Guerre Mondiali la classe dominante riuscì a dare a tutto il mondo la forma politica che voleva.
Dopo la Seconda Guerra Mondiale crollano gli ultimi imperi rimasti e tutto il mondo è diviso in Stati Nazionali.
A questo punto si può mettere in moto il processo del NWO vero e proprio, e quindi passare dal primo gradino (Stati Nazionali) al secondo (ovvero le strtture sovranazionali o ocntinentali come l'UE).
Questo è il presente.
il futuro a quanto pare è il terzo gradino, ovvero il Governo Mondiale.

Grazie per lo spazio che mi avete offerto per dare il mio punto do vista.
Sono qui prima di tutto per imparare.
Quindi vi prego di correggere qualsiasi virgola che secondo voi non rispechia la verità.
Grazie.

Gaia ha detto...

Ciao Jova, scusa il ritardo.
Ti ringrazio per il contributo.
Sono anch'io qui per imparare, e non avendo la verità in tasca non mi permetto certo di correggere i contributi di chi vuole arricchire questo piccolo blog :)
Riguardo agli anonimi, guarda, non mi preoccupano granché. In genere se ne vanno rapidamente come sono apparsi non appena gli si chiede di argomentare i loro slogan..

Grazie e buoni giorni :)

Anonimo ha detto...

Ma chi sono??

Anonimo ha detto...

Geremia
Scusate , ma non avete mai letto il libro del Profeta Isaia?
Avrete molte risposte ai vostri interrogativi se avrete la pazienza di leggerlo e meditarlo. Sarebbe sufficiente quasi rileggersi il brano di Isaia che ogni anno viene letto durante la Messa (sempre che andiate ad ascoltarla) E' sempre un documento importante, direi fondamentale per capire la storia antica ed anche quella contemporanea
E non occorre certo essere credenti, ma delle persone con un'infarinatura storica media.