Benvenuti in NWO Blog.

Questo blog vuole offrire informazioni sul tema del Nuovo Ordine Mondiale (o NWO: "New World Order").
I mass-media non parlano di questo genere di storie e notizie, ma sono tutte documentate e verificabili.
Il Nuovo Ordine Mondiale sta per arrivare, non permettiamogli di farlo.
Questo blog aderisce alla campagna di sensibilizzazione sul tema delle scie chimiche.

18 gennaio 2007

Il CFR: da dietro il sipario della storia...

... .. . .. ...

Cerchiamo ora di conoscere un po' più da vicino una delle istituzioni più importanti per l'idea e l'avvento del Nuovo Ordine Mondiale: il “Council on Foreign Relations" (CFR), protagonista principale nella formazione dell’ONU e da molti considerato come il vero governo ombra statunitense.

Per ora rimando essenzialmente a due link, che trovate in chiusura di post (ma avete molti riferimenti per indagini personali nei link proposti nel menù laterale).

°°°°°°°°°°

Il CFR, fondato ufficialmente il 29 Luglio del 1921, ebbe come presidente fondatore John W. Davis, delegato di J. P. Morgan (uno dei più importanti esponenti della lobby bancaria, con Rothschild e Rockefeller).
Paul Cravath e Russell Leffingwell, entrambi soci di Morgan, furono tra i fondatori ufficiali.
Il denaro per le nuove organizzazioni fu fornito da J. P. Morgan, Bernard Baruch, Otto Kahn, Jacob Schiff, Paul Warburg e John D. Rockefeller, le stesse persone coinvolte nella fondazione della Federal Reserve.

Lo scopo del CFR fu di creare un filone di letteratura scolastica atto a promuovere i benefici di un governo mondiale e attirare l’iscrizione di ricchi intellettuali i quali avrebbero potuto influenzare la direzione della politica estera americana.

Due settimane dopo Pearl Harbor, Cordell Hull, Segretario di Stato, consigliò la creazione di una Commissione Consultativa Presidenziale (Presidential Advisory Committee) sulla politica estera post bellica.
La commissione fu il comitato che pianificò le Nazioni Unite.
Dieci dei 14 membri della commissione erano membri del CFR.

La commissione delineò, e Franklin D. Roosevelt “propose”, le Nazioni Unite alle 50 nazioni che parteciparono alla conferenza di San Francisco nel 1945.
Per assicurarsi che la nuova organizzazione si sarebbe situata in America, John D. Rockefeller Jr donò il terreno per il quartier generale delle Nazioni Unite.

Cinque anni dopo, testimoniando davanti alla Commissione del Senato per gli affari esteri, il membro del CFR James Warbung disse:
“Che lo si voglia o no, noi avremo un governo mondiale. La sola questione che si pone è di sapere se questo governo mondiale sarà stabilito con il consenso o con la forza.”

Il CFR era ed è sostenuto dalle più ricche tra le fondazioni mondiali e i privati; è stata ed è tuttora un'organizzazione di grande successo.

Il CFR fu fondato nel 1918, con finanziamento della famiglia Rockefeller. Vi partecipavano 650 membri. 'Il Gotha del mondo degli affari americano', ricorda lo storico Robert Divine. (Complotti. I fili invisibili del mondo - I. Stati Uniti, Gran Bretagna. Maurizio Blondet, Il Minotauro, Milano, 1995, pag. 98).

Il CFR fu costituito a Parigi da Edward Mandell House (il ‘colonnello‘ House), eminenza grigia che accompagnò il presidente Wilson alla Conferenza per la Pace, quando nella capitale francese si intrecciava la guerra diplomatica fra le nazioni vincitrici del primo conflitto mondiale.

Dalla Conferenza scaturirono il Trattato di Versailles, che poneva i presupposti di una nuova conflagrazione nel cuore dell’Europa, la Società delle Nazioni, incarnante l’idea di una specie di governo mondiale federativo, poi ripresa con l’Organizzazione delle Nazioni Unite, e il CFR, organismo molto più umbratile, costituito dietro le quinte della Conferenza, ma destinato a un’azione di lunga durata e di notevole incidenza nella storia contemporanea. (Le società segrete. Gianni Vannoni, Sansoni Editore, Firenze 1985).

Il Council on Foreign Relations fu creato per contrastare le tendenze isolazioniste degli americani, contrarie (ovvio) agli interessi delle multinazionali Usa.
Organizzato come un altissimo ufficio-studi, semi-segreto, e pagato dal contribuente americano in quanto Fondazione Culturale, il CFR studia strategie «globali» che invariabilmente la Casa Bianca, poi, adotta come direttive di politica internazionale… Le direttive, studiate dal CFR in riunioni riservatissime, vanno poi fatte digerire a più vaste platee di politici, imprese e decisori sparsi nel mondo. (A muovere i fili del vertice un gran burattinaio di nome CFR. Maurizio Blondet, in Avvenire, 27-01-01)

I fratelli Rockefeller ne sarebbero stati i maggiori finanziatori e, nel 1922, hanno fornito 100.000 dollari, sui 650.000 del bilancio visibile del CFR.

Ecco una parte della lista dei finanziatori:
American Express, American Security Bank, Archer Daniel Midland Foundation, Cargill Inc., Chase Manhattan Bank, Coca Cola C., Coopers & Librand, Elf Aquitane, Exxon Corp., Finmeccanica S.p.a., General Electric Foundation, General Motors Corp., Hill & Knowlton, ITT Corp., Johnson & Johnson, Levi Strauss Fdt., Manufacturers Honover Trust, McKinsey, Mobil, PepsiCo, RJR Nabisco, Salomon Inc., Shearson Lehman Brothers, Smithkline Beecham Corp., Volvo Usa, Young & Rubicam. (Complotti. I fili invisibili del mondo - I. Stati Uniti, Gran Bretagna. Maurizio Blondet, Il Minotauro, Milano, 1995).

°°°°°°°°°°

Questa è una discussione davvero interessante (ospitata nei forum di LuogoComune.net), che consiglio caldamente di leggere, e da cui ho citato alcuni estratti per la prima parte di questo post:
Verso il Governo Mondiale, il volto oscuro delle Nazioni Unite

Qui un ottimo articolo di Giuseppe Cosco da cui ho tratto spunti per seconda parte del post:
Gli Stati Uniti e il CFR

Questo è invece un altro fondamentale articolo di Giuseppe Cosco -- che consiglio insieme agli altri suoi articoli della sezione "La faccia occulta della storia":
Panorami segreti della storia

10 commenti:

Zret ha detto...

Aggiungerei che il CFR fu fondato dai Gesuiti. Molto potente pure il gruppo Bilderberg, di cui riporto l'elenco di alcuni componenti. Importantissimo il secondo nome.

Ciao

Margaret Thatcher(1975)[1], former Prime Minister of the United Kingdom
Juan Carlos I, King of Spain
Queen Sofia of Spain, wife of Juan Carlos I, King of Spain
Queen Beatrix of the Netherlands[2]
Bill Clinton, (1991)[3], US President, 1993 - 2001
Infanta Cristina, Duchess of Palma de Mallorca, younger daughter of Juan Carlos I, King of Spain
Tony Blair (1993)[3], current Prime Minister of the United Kingdom
Kostas Karamanlis (2003), current Prime Minister of Greece
Angela Merkel (2005), current Chancellor of Germany
Romano Prodi (Steering Committee Member of Bilderberg in the 1980s), current Italian Prime Minister and former President of the European Commission
Jean Chrétien (2003), Canadian Prime Minister, 1993 - 2003
Paul Martin (2003), Canadian Prime Minister, 2003 - 2006
Stephen Harper (2003), Canadian Prime Minister, 2006 - Present
Carl XVI Gustaf of Sweden, King of Sweden
Fredrik Reinfeldt, elected Prime Minister of Sweden, 2006 - Present
Carl Bildt[2], former Swedish Prime Minister and current Minister for Foreign Affairs
Davíð Oddsson, former Prime Minister of Iceland, 1991-2004
Philippe, Duke of Brabant, Crown Prince of Belgium
.

NWO ha detto...

Sì, questi nomi "Reali" sono presenze fisse delle riunioni del Bilderberg.
Curioso, o forse dovremmo dire scontato (per lo meno in questa ottica), il fatto che molti personaggi della politica (anche italiana) abbiano ricoperto cariche di grande prestigio internazionale dopo essere stati invitati a una riunione del Bilderberg. Mi vengono in mente Prodi e Blair, ma anche altri come Bonino, Merkel, Barroso...
Interessante poi che una certa quantità di personaggi sia legata contemporaneamente a gruppi di potere sovranazionale come CFR, Trilaterale, Bilderberg, e sia implicata nei retroscena che hanno dato vita a organismi ambigui come l'ONU...

Gaia ha detto...

Aggiornamento:
Federico Traverso ha tradotto il Piano di Governance Globale del CFR.

Buona lettura e grazie a Federico per la traduzione.
Gaia

Gaia ha detto...

Pubblicato anche QUI.
A presto

Federico ha detto...

Ciao Gaia
i link che hai postato qui sul mio doc sembrano non funzionare:
metto il mio:
http://nwo-truthresearch.blogspot.com/2010/01/il-piano-di-governance-globale-del.html

Gaia ha detto...

Ma che accidenti.....!?
Eppure il tag è giusto.. mah.

Comunque ho aggiornato il post "Database NWO"
http://novoordo.blogspot.com/2007/07/database-nwo-scarica-e-diffondi.html

con i vari link al tuo blog e al documento sia su scribd:
http://www.scribd.com/doc/24892076/Piano-di-Governance-Globale-CFR

che su mediafire:
http://www.mediafire.com/?dt0woyj5zvz

Doppio mah..

buon fine settimana
Gaia

Federico ha detto...

Ok
Grazie Gaia
buon weekend anche a te

filippo matteucci - DEMOCRAZIA TURNARIA ha detto...

PADRONI E SERVI (BALLA SERVO, BALLA)
Piccola Allegoria della nuova tirannide



Democrazia elettiva
La sovranità appartiene al popolo, che la esercita nelle forme e con i mezzi stabiliti dalle famiglie dei padroni.
Il padrone dice al servo: “ma ti faccio votare, non ti senti sovrano?”
I padroni di bassa qualità, per restare al potere, usano sgherri e lacchè per tartassare i servi, e utilizzano parte dei soldi estorti ai servi per pagare sgherri e lacchè, ovvero per comprarsi voti. Il resto lo intascano loro.
Questo permette loro di socializzare i costi del consenso, cioè di far pagare alla maggioranza di oppositori o di disinteressati il costo sia delle rendite distribuite ai clientes sia dei copiosi sussidi che le famiglie al potere ritagliano per se stesse, camuffandoli sotto le più varie forme e con le più varie modalità. Ovviamente, a tal fine, più disinteressati e distratti ci sono fra il popolo, meglio è.
(“… se metà dei servi si rivoltano, abbiamo abbastanza denaro per assoldare l’altra metà dei servi, e mandarla a sparare addosso ai rivoltosi…”
oggi non è più necessario sparare ai servi, c’è il lavaggio del cervello, basta mandarli in discoteca o far loro vedere i reality, non si rivolteranno più…)

Uguaglianza
Il padrone vuole tutti i servi uguali davanti a lui.
Non vuole capaci ed efficienti competitor, vuole servi balordi, cannati, da discoteca, da stadio, o, nella migliore delle ipotesi, da offerte dei centri commerciali.

Accoglienza
Il padrone sostituisce i servi italiani pretenziosi, organizzati, sindacalizzati, relativamente acculturati, con nuovi servi africani, asiatici, sudamericani, disperati disposti a tutto, a lavorare 18 ore al giorno in uno scantinato, a vivere in venti in una bicocca.
La nuova forza lavoro per la grande industria assistita succhiasoldipubblici, la nuova manovalanza per la criminalità organizzata, nuovi corpi a disposizione per chi va a p.ttane o a viados.

Solidarietà
Sussidi di stato per chi gestisce l’immigrazione dei nuovi servi. Soldi pubblici per chi ci mangia sopra. Elemosine gestite clientelarmente. Soldi di noi contribuenti coi quali i padroni comprano voti e consenso.

Garantismo
Il dominante di infima qualità, quello che si impone con la violenza, con la menzogna, col crimine, col furto, con l’inganno, mantiene i governati nelle peggiori condizioni possibili, perché sa che peggiore è la qualità di vita dei governati, tanto meglio è per lui. La sua greppia e il suo scranno sono più sicuri.
Colpisce i dominati onesti e lavoratori, e favorisce i delinquenti, i puzzoni, gli insolventi, i truffatori. Le organizzazioni criminali, braccio armato dei padroni nei traffici illeciti, non devono essere disturbate.
Favor rei e favor debitoris.
E’ garantista chi sulla delinquenza ci mangia sopra.

Lo stato non siamo noi, lo stato è contro di noi
Nessuna associazione politica, nessun movimento, nessun partito, nessuna cooperativa, nessun sindacato, è veramente democratico se non prevede la possibilità per qualsiasi associato di ricoprire cariche a semplice sua richiesta, a turno, magari tramite un cursus honorum (cioè partendo da incarichi minori e poi salendo a quelli di maggior potere), se non prevede che chi ha già ricoperto cariche non può ricoprirle nuovamente (magari per 10 o 20 anni), ma deve dare la possibilità anche agli altri di svolgere quelle funzioni.
Le elezioni sono solo una truffa ai danni di chi non ha potere, servono a far eleggere chi vuole il potente, il dominante, il padrone.
Le elezioni non sono mai libere, sono l’esatto contrario della libertà e della democrazia.
L’unica differenza fra destra o sinistra è che sono strumenti di differenti cosche di famiglie padrone.
Se il popolo vuole la democrazia se la deve fare da solo: auto-organizzazione, democrazia diretta turnaria, propaganda, boicottaggio, perseveranza.

filippo matteucci - DEMOCRAZIA TURNARIA ha detto...

BALLA SERVO, BALLA

Mezzi di distrazione di massa , mezzi di asservimento di massa (balla servo, balla)
Il padrone guarda il buon servo, tatuato e con piercing, ballare nella discoteca che ha fatto costruire per lui e per gli altri suoi servi , e pensa:
“BALLA SERVO, BALLA.
Da quello scemo che sei.
Picchiati con qualche altro servo, da quel cafone bullo che sei, ma ovviamente a me non mi tocchi neanche con un dito, neppure sai chi sono.
Vieni nella mia discoteca a cercare sesso o affetto, l’anima gemella o una delle mie puttane pagandola.
E impasticcati, riempiti della droga e dell’alcool che ti vendo, sfasciati nell’automobilina elettronica che ho fabbricato per te.
Cos’altro ti meriti, fesso come sei.
E vivi e lavora per me , pagami tasse e contributi , lascia che ti inflaziono i tuoi risparmi , usa questa moneta di carta straccia da me imposta , pagami il 20% d’IVA su ogni cosa che compri , vieni a leccarmi il sedere se vuoi un posto di lavoro…
Ma… a tutto questo non devi pensare, né ora né mai, devi rimuoverlo dalla mente, da quella tua mente tanto stupida e indifesa che io controllo così bene. Non pensare, testa vuota, BALLA.
Ti do panem et circensem.
Droga, discoteca, calcio, musica, TV spazzatura, notti bianche, concerti in piazza, rave: ho creato tutto questo per te,
proprio per TE,
SERVO.
Figlio di fessi e fesso tu stesso, fesso e servo ti faccio rimanere.
A te e alla tua famiglia di servi fessi.
Servi per l’eternità”

Movida
Tra le famiglie padrone dell’Italietta fintodemocratica vi sono le famiglie padrone della criminalità organizzata, le quali hanno bisogno di mode e di locali notturni che favoriscono lo spaccio e la prostituzione. Poi reinvestono gli ingenti profitti dello spaccio oltre che nella cementificazione di bassa qualità e nell’ecomafia, nel corrompere politici, amministratori locali, funzionari pubblici e tutti coloro che dovrebbero garantire l’ordine pubblico e la qualità della vita. La movida dello spaccio diviene così intoccabile, e la vita dei cittadini residenti impossibile.
La colpa di tutto ciò è di un popolo imbelle mangiamaccheroni che lo permette senza reagire e senza sapersi organizzare. Continua a sperare che qualcun altro gli risolva i problemi… aspetta e spera, che la criminalità si avvicina. Ce l’hai già sotto casa, apri gli occhi, cog*ione d’un tartassato!
Lo stato non siamo noi, lo stato è contro di noi. La soluzione: ronde di cittadini e comitati di quartiere autogestiti. Contro lo stato dei padroni che protegge delinquenti, balordi e spacciatori, ed è nemico delle persone oneste che la mattina si devono alzare per andare a lavorare e mantenere parassiti, balordi e delinquenti.

filippo matteucci - DEMOCRAZIA TURNARIA ha detto...

PADRONI E SERVI (BALLA SERVO, BALLA)


Emancipazione
Il buon servo deve ballare, ascoltare musica, innamorarsi, fare sesso.
I padroni fanno i soldi, i servi fanno i figli.
La moglie, la figlia, la sorella del servo devono essere a disposizione del padrone.
La famiglia del servo deve essere disunita, disorganizzata, lacerata da liti interne e divorzi, marito contro moglie, figli contro genitori, fratelli l’uno contro l’altro.
La famiglia del servo deve essere divisa, debole, non competitiva, non pericolosa, disarmata, imbelle.
Dividi et impera.

Trasgressione
Il servo che trasgredisce obbedisce al padrone. E’ funzionale al regime. E’ per lui lecito fare del male a se stesso e agli altri servi. Nessun giudice nominato dai padroni lo punirà.
Il padrone vuole che il servo balordo trasgredisca le regole del vivere civile tra servi e faccia così vivere male se stesso e gli altri servi. Così i servi vivono soffocati nella m.rda, e non pensano a rivoltarsi, a eliminare le famiglie dei padroni.
Pub, discoteche, piercing, tatuaggi, ultras, droga, alcool: facciamo scannare i servi tra di loro, noi padroni vivremo più tranquilli.
Dividi et impera, semper.


Filippo Matteucci - DEMOCRAZIA TURNARIA
Libertarian Writer & Blogger


P.S. – spunto di riflessione per qualsiasi buon servo : sai quali famiglie padrone controllano il tuo comune, la tua provincia, la tua regione, la tua vuota esistenza, la tua vuota testa …?

ps2: i libertarian anonimi sono inutili per il semplice motivo che in guerra sulle lapidi è necessario incidere nomi.

Fedeltà al vero Re, colui che giustizia.